Imu

A decorrere dal 2012 è stata introdotta l’Imposta Municipale Propria (IMU) in sostituzione dell’Imposta Comunale sugli Immobili (I.C.I.).

Il versamento dell’imposta municipale annua è cancellato per le abitazioni principali e relative pertinenze, esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e per i terreni agricoli.

La legge di stabilità 2016 ha introdotto una nuova forma di uso gratuito con riduzione del 50% della base imponibile. Per usufruire dell’agevolazione deve verificarsi la compresenza dei seguenti requisiti:

  • il comodante/soggetto passivo deve possedere una sola abitazione Italia e deve risiedere anagraficamente nonché dimorare abitualmente nello stesso comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato;

  • se possiede due abitazioni, le stesse devono essere nello stesso comune, di cui una obbligatoriamente è l’abitazione principale per il soggetto passivo dell’imposta e l’altra è l’abitazione in cui risiede il figlio o il genitore;

  • sono esclusi comodati al di fuori del primo grado in linea retta;

  • il contratto di comodato deve essere registrato presso un qualunque ufficio dell'Agenzia delle Entrate;

  • sono esclusi i comodati per le abitazioni di lusso (Cat. A1, A8 e A9);

  • non è possibile effettuare due comodati nello stesso comune.

Si ritiene che la definizione di "immobile" sia da intendersi come unità abitativa + pertinenze, quindi l’agevolazione sulle pertinenze si applica secondo i limiti previsti per l’abitazione principale (massimo 3 pertinenze, una per ogni categoria catastale C2, C6 e C7).

Si precisa inoltre che:
- non è dovuta l'imposta per i fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati;
- per tutti gli altri immobili il versamento IMU va effettuato in due rate: l’acconto pari al 50% deve essere versato entro il 17 giugno 2019 ed il saldo entro il 16 dicembre 2019, da calcolarsi in base alle aliquote approvate dal Comune nell’anno 2019;
- l’imposta su tutti gli immobili e’ interamente versata al comune, con la sola esclusione degli immobili censiti nel gruppo catastale “D” (immobili produttivi), la cui quota fissa dello 7,6 ‰ è versata a favore dello stato con codice tributo 3925;
- I soggetti passivi devono presentare la dichiarazione entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta;
- per abitazione principale si intende l’unità immobiliare nella quale il proprietario con il proprio nucleo famigliare risiedono e dimorano abitualmente, per pertinenze si intendono esclusivamente le unità immobiliari censite come C/02, C/06 e C/07 asservite all’abitazione principale limitatamente ad un’unità per ciascuna delle suddette categorie catastali anche se iscritte in catasto unitamente all’unità ad uso abitativo;
- il coniuge assegnatario della casa coniugale diventa soggetto passivo ai fini IMU;
- per il calcolo dell’IMU relativamente alle aree edificabili, si rinvia ai valori deliberati con atto della Giunta Comunale n. 20 del 12/03/2019;
- per gli immobili dichiarati inagibili o inabitabili e per quelli di interesse storico ed artistico, è prevista la riduzione del 50% della relativa base imponibile;

- è prevista una riduzione del 25% dell'imposta per gli immobili locati a canone concordato;

- i terreni agricoli ed i fabbricati rurali ad uso strumentale siti nel comune di Paitone, se in possesso dei requisiti di legge, sono esenti;
- il versamento dovrà essere effettuato mediante modello F24 presso gli sportelli bancari o presso gli uffici postali;
- l’imposta non è dovuta qualora l’ammontare complessivo annuo della stessa sia uguale o inferiore ad euro 12,00;
- l’imposta municipale propria deve essere calcolata sul valore catastale dell’immobile che si ottiene moltiplicando la rendita catastale, rivalutata del 5%, per i seguenti coefficienti:

Categoria Coefficiente
Gruppo catastale A (esclusa A10) 160
A/10 80
Gruppo catastale B 140
C/01 55
C/02 C/06 C/07 160
C/03 C/04 C/05 140
Gruppo catastale D (esclusa D/05) 65
D/05 80

ALIQUOTE
Il calcolo dell’IMU per l’anno 2019 deve essere effettuato utilizzando le seguenti aliquote:
- Aliquota ordinaria: 8,6 ‰
- Aliquota abitazione principale e pertinenze: 4,0 ‰

CODICI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO F24 - codice catastale Comune di Paitone G248
aree fabbricabili 3916
fabbricati 3918 (escluso abitazioni principali e pertinenze, gruppo D)
abitazioni principali 3912 (solo A/1 - A/8 - A/9)

fabbricati gruppo D a favore del Comune 3930 
fabbricati gruppo D a favore dello Stato 3925

 

Per informazioni Secoval: tel. 0365/8777211 (per le aree edificabili contattare il numero 0365/8777210), Ufficio Tributi: tel. 030/691155 int. 4  -  fax 030/6916406  -  mail: tributi@comune.paitone.bs.it

Allegati:

 
- 005 07.04.2019 Determinazione aliquote detrazioni IMU - Anno 2019.pdf  
- valori aree edificabili anno 2019.pdf  
- REGOLAMENTO IUC VIGENTE.pdf

Ultime notizie correlate a Imu

PROBLEMA A2A - APPLICAZIONE INTERESSI DI MORA PER RITADATO PAGAMENTO
PROBLEMA A2A - APPLICAZIONE INTERESSI DI MORA PER RITADATO PAGAMENTO
17-ago-21
Buongiorno, si trasmette in allegato quanto indicato nel titolo della notizia. Si chiede alla cittadinanza interessata ....
REFERENDUM GIUSTIZIA GIUSTA
REFERENDUM GIUSTIZIA GIUSTA
15-lug-21
Si trasmette in allegato la locandina relativa ai 6 quesiti referendari. Gli interessati possono passare dal Comune di ....
ARERA: NUOVO SISTEMA TARIFFARIO SERVIZIO IDRICO
ARERA: NUOVO SISTEMA TARIFFARIO SERVIZIO IDRICO
14-giu-21
In seguito a diverse chiamate ricevute nella mattinata odierna, l'Amministrazione ha provveduto a contattare immediatamente ....
XXV APRILE 2021 - Augurio dell\'Amministrazione
XXV APRILE 2021 - Augurio dell'Amministrazione
25-apr-21
Il 25 aprile: una data che, sovente, più che unire divide. Le ferite inferte allo spirito solidaristico, quindi nazionale, ....

Eventi in archivio correlati a Imu