Ultimo aggiornamento: 11-10-2021

Archivio notizie

 23-nov-21

NON SEI PIU' SOLA - DONNE PER LE DONNE 2021

NON SEI PIU' SOLA - DONNE PER LE DONNE 2021

Giornata contro la violenza sulle donne a Paitone

“Non sei più sola” - 26 novembre 2021

   Gli anni si susseguono ma le cose non cambiano. Il 25 novembre ricorre la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne e il 26 novembre Paitone terrà una serata dedicata al problema con significative partecipazioni. Ho detto che le cose non cambiano? Sbagliato! Le cose cambiano e sono cambiate per le vittime femminili. Ma in peggio. E chi si aspettava un miglioramento, se non addirittura un’uscita da questo tragico tunnel, è un ingenuo o quantomeno un illuso, perché un mutamento in senso positivo è legato indissolubilmente ai moti profondi della società, che a loro volta riflettono i torbidi ribollenti dentro le persone, dentro di noi. Che fanno paura. Basta dare un’occhiata, attenta e non distratta, ai dati di questi ultimi anni per rendersi conto che la situazione è grave e si sta aggravando.

   Nella statistica degli omicidi volontari (che si calcolano su centomila abitanti, per omogeneizzare i confronti fra stati), l’Italia - udite, udite - è uno dei paesi più virtuosi al mondo, dal momento che il numero relativo dei morti ammazzati è sceso nel 2020, ultimo anno con dati certi e conclusivi, ad ‘appena’ 0,45 su centomila, in cifre assolute a 271 unità. Ma allora saranno scesi anche i femminicidi. Sì, sono stati ‘solo’ 112 (111 nel 2019), ma il dato preoccupante è che sul totale degli omicidi la quota attribuita alle donne è salita al 41,3% (35,2% nel 2019). Siamo sotto il 50% della ‘parità di genere’, ma è sconvolgente osservare che nel 1990 la quota era pari all’11%, il che significa che in trent’anni è quasi quadruplicata.

   Ma ci sono altre cifre sconvolgenti da considerare. Le vittime degli omicidi in ambito familiare sono (2018) per il 38% uomini e per il 62% donne; gli imputati per omicidio per il 93,3% uomini e per il 6,7% donne, e in ambito relazionale (cioè famiglia e dintorni) rispettivamente il 93,4% e il 6,6%; i condannati per omicidio il 96,6% uomini e il 3,4% donne e in ambito relazionale rispettivamente il 98,3% e l’1,7%. Guardate queste ultime due cifre: le vittime sono quasi tutte di sesso femminile. Il fatto che siano state uccise in famiglia solleva un altro problema; l’àmbito più pericoloso è quello familiare o, in senso lato, quello degli affetti.

   Ma come? La famiglia e gli affetti dovrebbero essere l’unico posto dove una donna crede di essere più sicura e invece è quello dove corre il maggior rischio di morte. Che cosa sta succedendo? E perché? C’è qualcosa di marcio, ma non in Danimarca. È dentro la società, dentro la famiglia. E non solo: come dicevo, è dentro di noi. Lo dimostra, se si vuole, il fatto (non l’opinione: il fatto) che la recrudescenza di questa sete di sangue, di questa furia cieca si sia scatenata durante li lockdown. Nel 2020 nei tre mesi scarsi fra il 9 marzo e il 3 giugno sono state uccise 58 persone, di cui 44 donne, cioè il 75,9% del totale delle vittime: 87 giorni 44 femminicidi, una donna uccisa ogni due giorni. Se le annualizziamo, le vittime di quei tre mesi scarsi diventano 180, una cifra spaventosa. Il lockdown, che era stato attuato per proteggerci dai rischi pandemici della promiscuità, ha generato un ambiente in cui la compressione abitativa è degenerata in una implosione, un po’ come succede negli ordigni nucleari. Sì, è corretto dire - come è stato osservato - che non è stato il lockdown il responsabile di questa situazione, bensì l’insofferenza dei singoli alla stretta convivenza forzata, ma l’esito è stato lo stesso. Bel risultato!

   La disciplina della ‘dinamica mentale’ insegna che ciascuno di noi ha un proprio spazio vitale variabile nel tempo e nelle situazioni. Quando due persone si amano questo spazio privatissimo si riduce anche a zero; invece, al limite, quando due persone non si possono più soffrire, si detestano o si odiano, beh, “il mondo non basta” per contenerle tutte due, come titola quel film di 007 (1999, per gli appassionati: Michael Apted regista, Pierce Brosnan protagonista). Ma perché due persone che si sono unite presumibilmente per amore arrivano a questi punti? Non è questa la sede per addentrarsi in una giungla così intricata, dove la sociologia si mescola e si combina con la psicologia. Ma sicuramente, quando si incomincia a sentire che la pressione cresce pericolosamente, è il momento di fermarsi a riflettere: che cosa sto facendo? la persona che ho davanti è la stessa che una volta amavo; e ora perché la odio? Perché sto per ucciderla?   

   Se volete chiarirvi o allargare le idee, Paitone vi aspetta il 26 novembre 2021 nella Sala Polivalente della Cultura, in piazza Pertini, alle 20.45. Ospiteremo gli interventi delle operatrici del Centro Chiare acque e dell’avvocata Beatrice Ferrari. La serata si intitola “non sei più sola”. Un titolo che è anche un auspicio. E facciamo che sia così. Obbligatorio greenpass. Non mancate.

 

Franco Tarsi

Consigliere alla cultura di Paitone

Files allegati
Autore AMMINISTRAZIONE

 Altre notizie correlate

Immagine di copertina per INTERVENTI VOLTI AL MENTENIMENTO DELL\'ALLOGGIO IN LOCAZIONE SUL LIBERO MERCATO ANCHE IN RELAZIONE ALL\'EMERGENZA SANITARIA COVID 19 ANNO 2022 SOSTEGNO AFFITTO

07-mag-22

INTERVENTI VOLTI AL MENTENIMENTO DELL'ALLOGGIO IN LOCAZIONE SUL LIBERO MERCATO ANCHE IN RELAZIONE ....

E' aperto il bando di contributo per il mantenimento dell'alloggio in locazione sul libero mercato anche in relazione ....

Immagine di copertina per COMANDANTE ALFA Vivere Paitone

02-mag-22

COMANDANTE ALFA

COM▲ND▲NTE ▲LF▲ Fissate ....

Immagine di copertina per DIBATTITO PUBBLICO - 4 MAGGIO 2022 Anagrafe

21-apr-22

DIBATTITO PUBBLICO - 4 MAGGIO 2022

Dopo la lunga sosta a causa del periodo pandemico e le limitazioni imposte ad esso connesse, gli amministratori comunali ....

Immagine di copertina per AIUTI UCRAINA - BENI DI PRIMA NECESSITA\' Scuola

06-apr-22

AIUTI UCRAINA - BENI DI PRIMA NECESSITA'

Da Paitone sono partiti gli aiuti (abbigliamento, farmaci e beni di prima necessità per l'igiene personale) destinati ....

Immagine di copertina per 𝗗𝗢𝗡𝗡𝗘 𝗣𝗘𝗥 𝗟𝗘 𝗗𝗢𝗡𝗡𝗘 𝟮𝟬𝟮𝟮 - 𝗠𝗘𝗦𝗘 𝗗𝗘𝗟𝗟Scuola

06-apr-22

𝗗𝗢𝗡𝗡𝗘 𝗣𝗘𝗥 𝗟𝗘 ....

Si riporta in allegato quanto organizzato dall'Amministrazione durante il mese della prevenzione della manifestazione ....

Immagine di copertina per 𝑨𝑷𝑬𝑹𝑻𝑼𝑹𝑨 𝑼𝑭𝑭𝑰𝑪𝑰 𝑪𝑶𝑴𝑼𝑵𝑨𝑳𝑰 Pagamenti

02-apr-22

𝑨𝑷𝑬𝑹𝑻𝑼𝑹𝑨 𝑼𝑭𝑭𝑰𝑪𝑰 ....

Con la presente si comunica che gli uffici comunali tornano "aperti al pubblico" nei seguenti orari. Si chiede ....

Immagine di copertina per DAL PADRE ABRAMO AL PADRE ASSENTE - DONNE PER LE DONNE 2022 Associazioni

26-feb-22

DAL PADRE ABRAMO AL PADRE ASSENTE - DONNE PER LE DONNE 2022

Si pubblica in allegato la locandina del primo evento 2022 di Donne per le Donne L'appuntamento è per Venerdì ....

Immagine di copertina per MAI PIU\' SOLI - PROGETTO \ Impianti

09-feb-22

MAI PIU' SOLI - PROGETTO "LONG COVID"

Con la persente siamo a ricordare a tutti i cittadini che il Comune di Paitone ha attivato nell'Agosto 2021 il progetto ....

Immagine di copertina per PESTE SUINA AFRICANA - CAMPAGNA INFORMATIVA Coronavirus

08-feb-22

PESTE SUINA AFRICANA - CAMPAGNA INFORMATIVA

Buongiorno, si trasmette in allegato quanto indicato in oggetto e relativa richiesta di diffusione informazioni da parte ....

Immagine di copertina per DONNE PER LE DONNE 2022 Sindacati e Patronati

03-feb-22

DONNE PER LE DONNE 2022

Grandi novità per un 2022 che vedrà la consueta iniziativa nata nel 2015 con una nuova veste grafica e l'impegno ....