Archivio notizie

 25-apr-21
XXV APRILE 2021 - Augurio dell'Amministrazione
XXV APRILE 2021 - Augurio dell'Amministrazione

Il 25 aprile: una data che, sovente, più che unire divide. Le ferite inferte allo spirito solidaristico, quindi nazionale, fondamento di un qualsiasi popolo degno di essere definito tale, dagli sconvolgimenti del II conflitto mondiale, pare siano ancora ben lungi dal rimarginarsi. Salotti e consorterie politiche ancora oggi ripongono la loro ragion d’essere nello schierarsi a favore piuttosto che contro a ciò che un determinato colore significherebbe, ed il suo retaggio storico, in termini di appartenenza politica o meno.

Ma se provassimo a leggere questa data semplicemente come simbolo di un nuovo inizio? Se provassimo a darle una connotazione di UNITA’ e SOLIDARIETA’ laddove precedentemente vi era disarmonia ed egoismo? Non è forse questo ciò di cui noi tutti abbiamo bisogno in particolar modo oggi, esattamente come allora?

Lo spirito solidaristico fu uno degli elementi capaci di elevare i singoli individui da atomi tra loro dissociati a corpo sociale e civile contraddistinto dalla costante cooperazione tra gli elementi al suo interno. Fu grazie a quello spirito che fu possibile raggiungere un consenso non solo politico, ma in primo luogo sociale, che permise non senza difficili negoziazioni addivenire ad una serie di compromessi dai quali prese corpo la Carta costituzionale italiana. Era il 27 dicembre 1947. Un altro elemento fu il desiderio di riscatto che indirizzò gli sforzi di tutti verso la rinascita di un Paese ridotto in larga parte in cenere, come l’araba fenice. Da qui nacque l’Italia del Rinascimento industriale, l’Italia membro fondatore della Comunità europea del carbone e dell’acciaio (CECA), l’Italia capace di vincere non senza profonde lesioni al proprio tessuto sociale i così detti Anni di Piombo. Assieme alla luce, inevitabilmente, vi furono però anche ombre: fu infatti anche l’Italia nella quale ad un certo punto, iniziò a mancare un progetto circa il proprio futuro, giungendo infine ad ipotecarlo distortamente attraverso la leva del debito pubblico.

Ora, onde preservare quanto di buono, di prezioso, di invidiabile ma anche di emulabile, fu fatto dai nostri padri e dai padri dei nostri padri a partire dalla difficile situazione post II conflitto mondiale, dev’essere ancora una volta la voglia di riscatto a dovere guidare le nostre azioni a partire dal presente. È fondamentale si ridesti lo spirito solidaristico, il principio sul quale si erge la capacità di stare insieme civilmente all’interno di uno spazio condiviso: bisogna che ci si ricordi di essere popolo. Solo un coerente sforzo morale diffuso può unirci nel ripensamento di questo Paese tanto in difficoltà quanto ricco di potenzialità, spesso inespresse. Se all’indomani del 25 aprile 1945, vi erano abitazioni, complessi industriali, ospedali, scuole ed università da ricostruire, i nostri giorni (in verità da parecchi anni) impongono che lo sforzo economico debba essere indirizzato a rendere questo Paese attrattivo in quanto capace di occuparsi a livello sociale e culturale dei propri abitanti. E’ necessario che il quadro normativo venga semplificato e la libera impresa incentivata, che termini l’eccessiva brevità delle legislature causa dell’impossibilità di dar vita a progetti riformatori di lungo periodo.

Ma non bisogna abbandonarsi allo scoraggiamento. Siamo il Paese! Sì, l’Italia esiste e può esistere solamente grazie agli sforzi di ciascuno di noi e non dobbiamo mai dimenticare che i nostri predecessori rispondono al nome di Dante, Guicciardini, Michelangelo, Galileo, Einaudi, Croce e tanti altri. Un Paese può vivere più di un solo Rinascimento: nel XV e XVI secolo l’Italia altro non era che un mosaico d’infinti tasselli dissociati ma, tutt’insieme, partendo dal 25 aprile 1945 abbiamo dato vita ad un quadro che possiamo definire “un nuovo inizio”.

Bene, continuiamo a crederci anche noi, facciamo in modo che attraverso le nostre azioni, possa essere ogni giorno il 25 di aprile.

Gli amministratori augurano a tutta la popolazione un buon 25 Aprile.

 
 
 

Altre notizie correlate

NON SEI PIU\' SOLA - DONNE PER LE DONNE 2021
NON SEI PIU' SOLA - DONNE PER LE DONNE 2021
23-nov-21
Giornata contro la violenza sulle donne a Paitone “Non sei più sola” - 26 novembre 2021    ....
ASSEMBLEA PUBBLICA - MAPPATURA E CENSIMENTO MANUFATTI IN AMIANTO
ASSEMBLEA PUBBLICA - MAPPATURA E CENSIMENTO MANUFATTI IN AMIANTO
17-nov-21
Si invia in allegato comunicazione del Sindaco e relativo invito a presenziare all'Assemblea Pubblica del giorno ....
ANAGRAFE NAZIONALE POPOLARE RESIDENTE
ANAGRAFE NAZIONALE POPOLARE RESIDENTE
15-nov-21
A partire dal 15 novembre 2021, domani, i cittadini italiani potranno scaricare i certificati anagrafici online in maniera ....
𝐕𝐀𝐂𝐂𝐈𝐍𝐀𝐍𝐙𝐈𝐎𝐍𝐄 𝐀𝐍𝐓𝐈𝐍𝐅𝐋𝐔𝐄𝐍𝐙𝐀𝐋𝐄
𝐕𝐀𝐂𝐂𝐈𝐍𝐀𝐍𝐙𝐈𝐎𝐍𝐄 𝐀𝐍𝐓𝐈𝐍𝐅𝐋𝐔𝐄𝐍𝐙𝐀𝐋𝐄
15-nov-21
Viste le numerose telefonate ricevute in questi giorni, riteniamo corretto aggiornarvi in merito alla situazione "vaccinazione ....

CONSIGLIO COMUNALE DEL 04.11.2021
CONSIGLIO COMUNALE DEL 04.11.2021
04-nov-21
LA SEDUTA VERRA' TRASMESSA IN DIRETTA FACEBOOK SULLA PAGINA DEL "COMUNE DI PAITONE"   IN ALLEGATO ....
\
"Cara Liliana..."
03-nov-21
Si pubblica in allegato la locandina dell'evento in programma il prossimo 13 Novembre 2021 presso la Sala Polivalente ....
Giorno dell\'UnitÓ Nazionale e Giornata delle Forze Armate
Giorno dell'UnitÓ Nazionale e Giornata delle Forze Armate
03-nov-21
GIORNO DELL'UNITA' NAZIONALE e GIORNATA DELLE FORZE ARMATE Si trasmette programmazione della commemorazione, come ....
BANDO AFFITTI - COMUNE DI PAITONE
BANDO AFFITTI - COMUNE DI PAITONE
22-ott-21
Si trasmette in allegato quanto di seguito indicato:   AVVISO PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI AL PAGAMENTO ....

RIAPERTURA 2O21 - FONDO SOLIDARIETA\' ALIMENTARE
RIAPERTURA 2O21 - FONDO SOLIDARIETA' ALIMENTARE
22-ott-21
SI TRASMETTE IN ALLEGATO QUANTO SEGUE: Comunicazione riapertura Fondo Solidarietà Alimentare 2021 Modulo richiesta ....
RIAPERTURA BONUS COMUNALE - CICLO IDRICO
RIAPERTURA BONUS COMUNALE - CICLO IDRICO
22-ott-21
Buongiorno, si trasmette quanto di seguito indicato: Comunicazione riapertura Bonus Ciclo Idrico promosso da Comune ....